Una goccia fondamentale: Telesia tv

con Sabrina Miglio e Monica Dell’Omo

gli autori emergenti, Sabrina Miglio, Serena Tagliente e Monica Dell’Omo

Nonostante il tempo orribile, pioggia continua, cielo grigio, oggi è stata una mattinata piacevole e costruttiva perché ho partecipato ad una tavola rotonda al salone dello studente che si è svolta alla fiera di Roma grazie all’organizzazione di persone entusiaste e piene di passione per i libri ed i loro autori: Monica Dell’Omo e Serena Tagliente di Telesia tv. Ne è valsa veramente la pena! Arrivare nella mega struttura della fiera di Roma sfidando il traffico di un giorno lavorativo non è cosa da poco.  Insieme ad altri tre scrittori emergenti, ho potuto esprimere le immense difficoltà incontrate per la pubblicazione dopo aver scritto “La perdita della corazza” e tutti gli ostacoli sopraggiunti dopo: una presentazione, un firma copie, un incontro con dei potenziali lettori nei contesti più disparati, tutto è stato ed è maledettamente difficile ma non mi sono mai arresa e mai lo farò.  Ogni piccola azione che possa dare visibilità è importante, ed anche se può essere considerata una goccia nell’oceano, è pur sempre una goccia.  Telesia tv ha avuto il coraggio di investire tempo e risorse per dare spazio gratuitamente a persone come me completamente sconosciute ma che credono fermamente nella loro opera anche se, purtroppo, proprio per essere ignote faticano a trovare qualcuno che dia loro fiducia.  È un po’ come quei tanti giovani che fanno colloqui di lavoro a cui viene detto regolarmente “Mi spiace, ma cerchiamo persone con esperienza.” Ma come possono formarsi un’esperienza se non gliene viene data la possibilità??? È decisamente un serpente che si morde la coda! Sono comunque tornata a casa soddisfatta perché la pubblicità che Telesia tv ha fatto al mio romanzo ha permesso che “La perdita della corazza” arrivasse alla gente comune che, stretta nella morsa frenetica del lavoro, magari aspettando di prendere la metro, il bus o l’aereo, butta un occhio sugli schermi e rimane colpita da una parola, un’immagine che la spinge ad acquistarlo … Sono proprio queste piccole ma grandi cose che mi convincono a non mollare, ad andare avanti sia nella divulgazione de “La perdita della corazza”, la mia prima creatura, e a fornirmi vagonate di pazienza mentre aspetto la risposta di un editore per il mio secondo romanzo ma soprattutto a mantenere l’entusiasmo e la determinazione di continuare a scrivere nuove storie.

Total Page Visits: 506 - Today Page Visits: 23

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.