Taormina, my love!

Penso che tutti noi abbiamo un posto particolare nel nostro cuore che identifichiamo con “casa”.  Per me questo posto è Taormina.  Prima che qualcuno dica alla romana “Eh, te credo!”, devo spiegarmi meglio.  Certo è un posto fantastico geograficamente collocato in una delle regioni più belle d’Italia, non a caso è chiamata la “perla dello Jonio”, meta ambita da molti turisti da tutte le parti del mondo, con tesori archeologici come il Teatro Greco che viene visitato ogni anno da migliaia di turisti. Quelli che nel 2016 sono venuti a godere di questa meravigliosa città sono stati oltre un milione, un incremento di presenze del 5,23% rispetto all’anno precedente.  Ma per quanto mi riguarda Taormina è molto di più di tutto questo.  Ho conosciuto questo posto meraviglioso quando ero fidanzata, attraverso mio marito, da giovane, e me ne sono innamorata subito, ma l’amore è cresciuto nel corso degli anni, così come cresce e si modifica un rapporto tra due persone.  I miei suoceri trascorrevano nella loro casa le vacanze estive con tutta la famiglia, e da loro mi sono sentita subito accolta anche perché mi hanno dato la possibilità di condividere questo posto che per loro era ricco di ricordi di tante estati passate insieme non solo con la loro famiglia, ma anche con quella della sorella di mia suocera.  Trascorrevano intere estati di sera a chiacchierare tutti insieme sulla meravigliosa terrazza che ha una vista mozzafiato su tutta la città, il mare, il Teatro Greco, perfino si può scorgere la Calabria nelle giornate terse e nitide.  Col tempo anch’io mi sono innamorata di questo luogo ogni estate di più, qui ho ricordi belli e meno belli, alcuni dolorosi dove comunque sono stata circondata di affetto, sempre.  Alcune persone che ritrovavo qui non ci sono più ma vivono dentro di me in modo energico, forte e sono felice di averle incontrate potendo godere della loro compagnia.  Quando corro la mattina in questo luogo, riesco a riempirmi di energia come non  mi accade in nessun altro posto, la vista del mare, la villa comunale magica, con un’alternanza di colori che riempiono gli occhi e la statua dei due angeli che mi rassicura ogni mattina, fare la salita che porta al Teatro Greco, passare per la via Pirandello che porta al Belvedere da dove si scorge Isolabella, tutto, ma proprio tutto è un’alternanza di emozioni e, soprattutto d’estate, di profumi, quello del gelsomino diventa predominante e inebria a tal punto da farti dimenticare tutti i brutti pensieri e di riempirti di felicità allo stato puro, riesci a sentirti in perfetta sintonia con la natura, e tutte le volte che vengo qui rimango sorpresa come la prima volta.  Taormina, unico posto che mi fa piangere quando vado via, l’unico posto dove, quando ci ritorno, mi sembra di non essermene mai andata.

Fare click sulle immagini per ingrandirle

 

294total visits,1visits today

1 thought on “Taormina, my love!”

  1. Anch’ io conservo nel cuore un luogo “speciale” che coincide alla perfezione con l’idea di Paradiso. Avendo avuto l’opportunità di conoscere un po’ anche Taormina, penso di riuscire a comprendere il tuo sentire. Oltre all’ innegabile ed oggettiva bellezza, che riempie occhi e anima fino a confonderti senza mai saziarti, mi viene da pensare che tra noi e questi siti possa esistere qualche legame, più arcano e recondito, che sfugge alla nostra conoscenza. Chissà…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.