Il tormentone di San Valentino

Un appuntamento da cui non ci si può esimere: San Valentino!  Non capisco e non capirò mai perché si dia tanto risalto a questa festa, tutto sommato non ci appartiene totalmente. E’ vero che le sue origini si rifanno al 496, quando papa Gelasio I dedicò il 14 febbraio al santo e martire San Valentino.  Sembra però che l’associazione con gli innamorati sia certamente posteriore, abbiamo alcuni riferimenti storici che dicono che questa festa fosse dedicata agli innamorati dai primi secoli del secondo millennio, ma non vi sono certezze, inoltre si dice che San Valentino fosse il primo religioso che avesse celebrato l’unione tra un legionario pagano ed una cristiana.  Ma perché viene dato tanto risalto a questo giorno?  In fondo solo dal XIX secolo si è consolidata la consuetudine dello scambio dei “valentine”, biglietti d’amore tra innamorati, consuetudine inizialmente svolta nei paesi anglosassoni e poi diffusa un po’ in tutto il mondo. Per me non ha senso scambiarsi bigliettini, comprare fiori, cioccolatini o regali di altro tipo solo per festeggiare qualcosa che dovrebbe essere celebrato tutti i giorni.  Incontrare la tua mezza mela (mia madre diceva sempre non ti preoccupare, nel mondo c’è sicuramente la tua mezza mela, vedrai che la troverai!  Quando l’ho detto a mia figlia mi ha risposto: “Evidentemente io sono un cavolo, non una mela, visto che non l’ho trovata!”) è qualcosa di misterioso, immenso, grandioso che non ci si può assolutamente ridurre ad un solo giorno per ricordarlo, si dovrebbe far festa tutti i giorni rallegrandosi della fortuna che abbiamo avuto.  L’importante è, se non si la si è ancora trovata, di non fare come Bridget Jones, la trentenne single che affogava la sua solitudine mangiando e fumando, ma affrontare una nuova giornata con la possibilità di trovare la famosa mezza mela.

306total visits,1visits today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.